Renzi: "80 euro anche a famiglie con figli"

Buongiornolink -  Renzi 80 euro anche a famiglie con figli


"Bisogna estendere gli 80 euro, lo diremo in campagna elettorale, soprattutto alle famiglie che hanno figli". Lo ha detto Matteo Renzi nel suo intervento di chiusura alla Leopolda (VIDEO 1 - 2 - 3).

"Dobbiamo avere il coraggio di partire da ciò che ci ha bruciato, il referendum. Ma oggi - ha sottolineato - siamo ancora qui, più forti di prima". "Quando c'è tanta gente che ha voglia di partecipare è un giorno di festa per la politica", ha aggiunto.

"Se vivi di rancore non cambi il Paese, se accetti la sfida sul terreno del fango non costruisci", ha detto Renzi. "A sinistra - ha continuato - cambiano i nemici ogni anno...io sono fuori categoria. Ma noi non abbiamo nemici".

Renzi ha rivolto poi un pensiero alla moglie e alla nipote. "In questi anni Agnese - ha ricordato - non ha mai fatto una intervista, ma solo un intervento su nostra nipote down, che sarà una donna straordinaria: sono orgoglioso di Maria e non accetterò mai - ha sottolineato - che venga considerata una cittadina di serie B".

CENTROSINISTRA - Sul nodo alleanze in vista delle politiche, il leader dem ha chiarito: "Chi ci sta lo deve sapere, in una coalizione tutti avranno pari dignità e chi vuole - ha aggiunto - è il benvenuto".

IL REFERENDUM - Tornando a parlare del referendum, Renzi ha detto: "Non sarebbe serio non fare i conti con la sconfitta del 4 dicembre. E' l'ultima volta che lo faccio ma era giusto parlarne alla Leopolda". "Quando si perde - ha spiegato il segretario del Pd - è perché gli italiani scelgono gli altri, vale per tutti. Io voglio invitarvi all'onestà intellettuale: abbiamo perso quella sfida ma la rifarei domani, era giusto, quella battaglia ci deve insegnare qualcosa. Siamo ancora qui, sorridenti".

FAKE NEWS - Riguardo alla questione delle fake news, Renzi ha detto: "Oggi si è capito che M5s e Lega escono con gli stessi codici, una cosa enorme, utilizzano le stesse infrastrutture della rete. Noi non siamo interessati a chiudere nulla, a fare leggi o a censurare, ma tutto questo deve servire a educare per essere responsabili". "Questo giochino non passa più inosservato, vi abbiamo sgamato - ha aggiunto il segretario del Pd -. Vi diciamo che ogni 15 giorni in Pd presenterà dei rapporti ufficiali sulla rete di tutte le schifezze che troviamo, non chiediamo interventi normativi".

SERVIZIO CIVILE - "Tra pochi mesi inizia la campagna elettorale, ammesso che sia mai finita quella precedente, e la prima proposta del Pd - ha annunciato - non sarà un bonus o un diritto ma il servizio civile obbligatorio per i ragazzi e le ragazze: una nuova stagione di diritti ha bisogno di una nuova stagione di doveri".

BIOTESTAMENTO- Nel suo intervento il leader dem è tornato ad assicurare:"La legge sul fine vita la faremo, ma dovremo occuparci anche a come ci si arriva al fine vita".

VACCINI - Sui vaccini Renzi ha detto: "Due deputati del M5s hanno detto di fare un referendum sui vaccini, ma non si fanno i referendum sui vaccini, si vaccinano i figli per un problema di salute e sanità".

PD - Poi Renzi, parlando del suo partito, ha ammonito: "Basta con il congresso permanente, dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto e consapevoli che non cambiamo l'Italia se non cambiamo l'umore nel Pd, questo - ha sottolineato - ci deve caratterizzare".

fonte >>> Adnkronos

Commenti