"Gravissimo bimbo di 20 mesi" tracce di cannabis nel sangue

Buongiornolink - Gravissimo bimbo di 20 mesi tracce di cannabis nel sangue



Ricoverato all’ospedale Buzzi da sabato pomeriggio. «Potrebbe aver trovato e ingoiato la droga al parco giochi», dicono i genitori. 

Sembra più probabile che l’incidente sia invece avvenuto in casa (il padre è un consumatore). Sarà l’indagine della polizia a chiarire

«Deve aver mangiato qualcosa nel parchetto, non abbiamo idea...», hanno sostenuto i genitori di un bambino, 20 mesi, ricoverato da sabato pomeriggio all’ospedale Buzzi, in condizioni gravissime, che nella notte sono sembrate addirittura «critiche» (e solo ieri sera apparivano in miglioramento).

LEGGI >>> Pusher a 6 anni, choc a Catania

Quella giustificazione i genitori l’hanno data alla polizia ieri mattina, quando un medico è tornato dal laboratorio analisi e ha allertato la questura perché nel sangue di quel bambino c’erano pesanti tracce di cannabis, e dunque il quadro clinico s’era appena definito come «intossicazione da Thc», principio attivo dell’hashish e della marijuana. Un bambino di 20 mesi per ore sconvolto da convulsioni e crisi respiratorie, a causa della droga che aveva nell’organismo. Sarà ora l’indagine della polizia a stabilire come l’abbia assunta.
fonte >>> Corriere

Commenti