"California la casa degli orrori": 13 figli incatenati ai letti e segregati in casa

Buongiornolink - California la casa degli orrori 13 figli incatenati ai letti e segregati in casa



È stata una scena da film horror, quella che i poliziotti si sono trovati davanti nella città californiana di Perris, non lontano da Los Angeles, dove in un’abitazione un uomo e una donna tenevano segregati i loro 13 figli, tutti incatenati ai letti, malnutriti e disidratati.

LEGGI >>> Tiene in schiavitù la figlia, la stupra e la mette incinta per 8 volte


A dare l’allarme è stata una delle vittime, una ragazza di 17 anni, che è riuscita a fuggire e a raccontare la verità alla polizia: gli agenti sono intervenuti e hanno arrestato i due genitori, marito e moglie. Sette dei figli tenuti imprigionati hanno tra i 18 e i 29 anni, gli altri sei sono tutto minorenni (tra loro c’è anche un bimbo di 2 anni).



Le vittime sono state tutte ricoverate e versano in condizioni di grande sofferenza e disagio, avendo patito fame e sete e la mancanza di libertà di movimento.

Adesso la coppia (David Allen Turpin, 57 anni, e Louise Anna Turpin, 49) rischia grosso, accusata di sequestro di persona e di minori, oltre che dei reati di maltrattamento e tortura: i due, per cui è stata fissata una cauzione di 9 milioni di dollari ciascuno, avevano una pagina Facebook in comune in cui condividevano le immagini dei figli.
fonte >>> Il Secolo XIX

Commenti