Hai mal di testa? I 9 cibi da evitare

Buongiornolink - Hai mal di testa? I cibi da evitare

Il mal di testa si combatte anche a tavola. Obiettivo, capire che cosa ci sia di vero o falso nelle affermazioni secondo cui alcuni alimenti farebbero scatenare il dolore. Vediamo i 9 cibi da evitare:

LEGGI >>> Lo sapete perché quando corriamo ci fa male il fianco?


CAFFÈ - Attenzione anche a non abusare con il caffè: se è vero che la caffeina e le sostanze nervine come quelle contenute in te e cacao possono avere un effetto analgesico sul mal di testa è anche vero che un loro abuso (come succede se si assumono più di tre tazze di caffè al giorno) può cronicizzare il mal di testa.

VINI E ALCOLICI - A scatenare gli attacchi di emicrania sembra concorrere anche il consumo di alcolici, in particolare di vino bianco e liquori scuri come whisky e bourbon, soprattutto se il consumo di alcolici si concentra durante l'aperitivo a stomaco vuoto.

I CIBI TRIGGER, I CIBI NEMICI - Esiste una forta correlazione tra cibo e alcune cefalee primarie, emicrania e cefalea a grappolo ad esempio. I cibi che scatenano il mal di testa vengono definiti cibi trigger. Vediamo ora quali sono gli alimenti che possono influenzare l'innesco degli attacchi di emicrania: si stima che in ogni giorno ne soffrano circa 6 milioni di italiani.

DIGIUNO E DISIDRATAZIONE - 
Alcuni comportamenti possono incidere pesantemente sull'arrivo o meno dell'emicrania, il digiuno e la corretta idratazione.La scarsa idratazione, cioè la tendenza a bere poco nel corso della giornata induce squilibri elettrolitici, disfunzioni energetiche, disturbi vegetativi e modificazioni strutturali dell'encefalo, mentre bere anche un litro in più di acqua rispetto alla quota normalmente raccomandata sembra essere una mossa azzeccata nella prevenzione dell'emicrania.

LATTE E LATTICINI - Il latte e i latticini sono spesso causa di intolleranze alimentari e possono può essere alla base dello scatenarsi di una crisi di cefalea.

FORMAGGI STAGIONATI - È colpa dellala tiramina, una feniletilamina sostituita in grado di stimolare il rilascio di noradrenalina causando vasocostrizione, con aumento dei battiti cardiaci e della pressione sanguigna. Si trova oltre che nei formaggi anche nei vini.

CARNI E INSACCATI - Evitare nitrati e nitriti, sono sostanze naturalmente presenti negli alimenti animali, vegetali e nell'acqua. Solitamente vengono utilizzati nell'industria alimentare come conservanti ed esaltatori di sapidità, soprattutto negli insaccati, nella carne in scatola, in alcuni prodotti caseari e in altri prodotti a base di carne o pesce marinato

FRUTTA SECCA - La frutta secca come l'aglio, la cipolla crude e il ciccolato sono ricche di feniletilamina: un'ammina ramificata in grado di innescare un attacco di emicrania o cefalea a grappolo.

DADI E CIBI ORIENTALI - ln questo caso è il glutammato, un aminoacido che si trova naturalmente nel formaggio grana e viene aggiunto come esaltatore di sapore in alcuni alimenti: alte concentrazioni nei dati e nel cibo cinese.

Commenti